News

15 settembre 2021

Distribuzione del libretto “ LA PARLAT D’ LA TA’URR ” e raccolta delle offerte

Procede ince ssante la distribuzione dei libretti tra i concittadini e gli amanti di Torrebruna e della sua lingua.

Ad oggi ne sono stati distribuiti circa 350 sui 500 stampati e sono stati raccolti 1602,00 euro che sono stati versati su una carta prepagata di Poste Italiane dedicata all’Accademia del torrese.

La distribuzione prosegue presso i seguenti punti:

  • Uffici Comunali
  • Alimentari Ada
  • Alimentari Giulia
  • Bar Lanterna
  • Ferramenta Beniamino
  • Merceria Angelica
  • Merceria Luisella
  • Pastificio di Concetta
  • Ristorante “da Francesco”

I libretti possono anche essere richiesti tramite telefono sms watsapp all’Accademia del Torrese (371.582.6541) o per posta elettronica (accademiadeltorrese@gmail.com).

La somma complessivamente raccolta a titolo di offerta sarà destinata alle spese relative alla stampa della versione definitiva del libretto programmata per l’anno prossimo e, in mancanza, a una onlus operante nella ricerca medica.

12 agosto 2021

Il volume presentato a Torrebruna il 12 agosto, intitolato LA PARLAT D’ LA TA’URR – come si parlava a Torrebruna a metà del Novecento – è disponibile presso gli uffici del Comune di Torrebruna oppure richiedendolo direttamente all’accademia, utilizzando l’email accademiadeltorrese@gmail.com.

22 luglio 2021

A cura di Giovanni Marianacci è stato redatto e stampato un volume di 260 pagine intitolato LA PARLAT D’ LA TA’URR – come si parlava a Torrebruna a metà del Novecento –  estratto dai contenuti di questo sito.

Il volume sarà presentato a Torrebruna il prossimo 12 agosto e sarà offerto gratuitamente a tutti i Torresi (residenti e non) con l’invito a dare suggerimenti per integrazioni e rettifiche ai testi in modo da realizzare la versione definitiva del volume l’anno prossimo.

Le somme eventualmente raccolte a titolo di offerta saranno destinate, a cura della Pro Loco di Torrebruna, per metà alle spese per la redazione 2022 del volume e per l’altra metà sarà devoluta in beneficienza.

Nella stessa occasione sarà presentata anche L’Accademia del Torrese e si raccoglieranno le adesioni all’Accademia offrendo la disponibilità a collaborare nelle attività della stessa Accademia.